Il Rugby Mantova 2018/19, l’analisi del vicepresidente Antonio Tellini: “Annata positiva, ripartiremo da coach Stefano Giop”, News, Il Rugby Mantova 2018/19, l’analisi del vicepresidente Antonio Tellini: “Annata positiva, ripartiremo da coach Stefano Giop”, 22 Maggio 2019



A A A


Opto Engineering
Opto Engineering
ALFA Italia
ALFA Italia
HBS OLEODINAMICA
HBS OLEODINAMICA








Il Rugby Mantova 2018/19, l’analisi del vicepresidente Antonio Tellini: “Annata positiva, ripartiremo da coach Stefano Giop”, News, Il Rugby Mantova 2018/19, l’analisi del vicepresidente Antonio Tellini: “Annata positiva, ripartiremo da coach Stefano Giop”, 22 Maggio 2019 Dopo l’intervento di coach Stefano Giop, è la volta del vicepresidente del Rugby Mantova Antonio Tellini. Il numero due della società virgiliana fa il punto sulla stagione della prima squadra di Serie C1.

News

  News ^
22.05.2019 - Il Rugby Mantova 2018/19, l’analisi del vicepresidente Antonio Tellini: “Annata positiva, ripartiremo da coach Stefano Giop”


Dopo l’intervento di coach Stefano Giop, è la volta del vicepresidente del Rugby Mantova Antonio Tellini. Il numero due della società virgiliana fa il punto sulla stagione della prima squadra di Serie C1: “Il mio giudizio è complessivamente positivo – commenta Tellini -. Abbiamo disputato un’ottima prima fase. I buoni risultati ottenuti con vittorie importanti ci hanno consentito di approdare in Poule Promozione dove però sono emersi i nostri limiti strutturali. Quando abbiamo incontrate squadre più forti fisicamente abbiamo sofferto tanto, in particolare con Calvisano e Botticino. Le sconfitte con le squadre bresciane ci hanno fatto male psicologicamente. In aggiunta, abbiamo poi avuto qualche infortunio e defezione che ci ha impedito di chiudere il campionato in una posizione di classifica più alta. Abbiamo comunque inserito diversi giovani dell’Under 18 che hanno fatto molto bene. E’ stata una stagione migliore dell’anno scorso per punti e gioco espresso”. Tellini ricorda le difficoltà della scorsa estate e sottolinea comunque come l’obiettivo stagionale sia stato raggiunto: “Ci siamo presentati a questo campionato un po’ corti in alcuni ruoli. L’obiettivo era quello di accedere comunque alla seconda fase senza problemi. Ci siamo tolti delle soddisfazioni importanti vincendo gare combattute, poi abbiamo pagato questo grande sforzo”.

Tra gli artefici della buona stagione del Rugby Mantova c’è coach Stefano Giop: “Giop si è rivelato un ottimo allenatore dal punto di vista tecnico e umano. E’ riuscito a tirare fuori tanto da questa squadra soprattutto nella prima fase in un campionato di livello molto elevato con tre squadre cadette e altre società ambiziose. La prima conferma della squadra è sicuramente il nostro tecnico che ha dato un ottimo contributo”.

Un’altra colonna importante del lavoro della società virgiliana è senza dubbio Filippo Santoro, impegnato come responsabile del settore femminile e minirugby: “Per noi il settore femminile è veramente molto importante. Abbiamo lavorato bene con le nostre ragazze più giovani che sono dei prospetti davvero interessati. Santoro ha continuato a fare bene, come da sempre ha dimostrato nella nostra società. Anche nel settore del minirugby si è vista la sua mano. Ha avviato dei progetti di collaborazione con le scuole mantovane di cui sicuramente raccoglieremo i frutti col passare del tempo”.

Tellini si sofferma sul settore minirugby: “Il minirugby è stato protagonista di un’ottima stagione, ha messo in mostra risultati e miglioramenti sul campo. Michela Merlo è stata una sorpresa positiva, è una ragazza disponibile e brava a gestire il rapporto coi bambini. Non dimentichiamoci poi del grande lavoro svolto da Monica Castelletti. L’obiettivo per l’anno prossimo è lavorare ancora meglio con le scuole e aumentare i nostri numeri. Per raggiungere questo scopo abbiamo aperto e apriremo le porte dello Stadio Parco del Mincio per iniziative volte a coinvolgere sempre più bambini e bambine”.

Il vicepresidente biancorosso non si dimentica delle altre formazioni giovanili: “L’Under 10 del nostro storico coach Luigi Girelli ci ha dato tante soddisfazioni. L’Under 12 ha pagato un’annata non semplice per motivi prettamente numerici. I tecnici Tullio e Scemma hanno però fatto esprimere un buon rugby e lo si è visto nei vari concentramenti. L’Under 14 sotto la guida di Edoardo De Berti si è comportata molto bene, vincendo tornei e diversi partite. L’Under 18 ha fatto un ottimo campionato e si è qualificata alla seconda fase, perdendo purtroppo di misura con l’Amatori Milano. I tecnici Avanzi e Cavazzoni hanno lavorato molto bene e ci sono degli elementi di prospetto”.




precedente: Gli impegni del weekend dei nostri biancorossi
successivo: Sabato 25 maggio l’Open Day dedicato al Rugby Mantova Femminile





Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]